Felice Varini


Felice Varini, Petit et grand. bleu, 2005


Felice Varini, Entre ciel et terre, 2005


Felice Varini, Huit cercles excentriques via la table basse, 2005


Felice Varini, Cinq ellipses ouvertes, 2009


Felice Varini, Cercles et suite d'éclats, 2009

Nelle opere di Felice Varini i concetti fondamentali sono quelli di punto di vista, di inquadratura e illusione. Incentrato sul relazione tra percezione e verità o falsità delle immagini in rapporto alla realtà percettiva, il lavoro di questo artista, benché certamente minimalista e discreto nella scelta dei segni utilizzati, tradisce un'evidente rapporto genetico con l'arte del Barocco, periodo nel quale le ricerche scientifiche in campo ottico/percettivo divennero uno degli strumenti del fare arte, e l'illusione, oltre che gioco, divertissment, uno dei più importanti strumenti retorici. Importante per l'arte barocca, come per questa di Felice Varini, poi, la componente ambientale, la capacità di cambiare, deformare, destabilizzando le certezze percettive dello spettatore, gli ambienti architettonici attraverso l'artificio tecnico visivo.

In the works of Felice Varini the basic concepts are the point of view, the framing and the technic of the illusion. Focused on the relationship between perception and truth or falsity of the images in relation to reality of perception, the work of this artist, though certainly minimalist and discreet in their choice of signs used, betrays an obvious genetic relationship with the art of the Baroque period in which scientific research in the optical / perceptive field became one of the tools of making art, and illusion, as well as game and divertissment, one of the most important rhetorical devices.
Important for Baroque art, like by Felice Varini, besides, the environmental component, the ability to change, deform, thereby destabilizing the certainties of perception of the viewer, the architectural environments through the visual manipulation.


Source: Felice Varini